Inter-Atalanta 7-1: Nerazzurri straordinari! Acciuffato il quarto posto

Tra sassolini dalla scarpa da togliere, pressioni per una vittoria che potrebbe essere sia un tassello importante per puntare alla Champions League che per scalare una posizione in classifica, inizia il match di oggi in cui l’Inter affronta a San Siro l’Atalanta.

Gasperini arriva al Meazza con una squadra in grande condizione fisica e tanta voglia di rivincita su un passato da allenatore nerazzurro tutt’altro che idilliaco .

La sua storia all’Inter la conoscono tutti, fu esonerato da Moratti dopo 5 turni in cui riportò solo un pareggio e 4 sconfitte, per lui riprendersi da quel momento sicuramente non sarà stato facile, il che rende il match di oggi una sfida ancora più avvincente.

Inizia con queste premesse il primo tempo, davanti ai 60000 spettatori presenti questo pomeriggio a San Siro, e tra loro, quelli nerazzurri, possono subito iniziare  a godersi la gara.

Al 18’ infatti arriva il primo gol, da un calcio di punizione battuto da Banega, la palla termina sui piedi del capitano Mauro Icardi, il quale con prontezza la sbatte in rete.

Il gol del capitano è solo l’inizio di un primo tempo pazzesco, tutto a tinte nerazzurre.

Al 24’ arriva infatti il raddoppio dell’Inter, ancora una volta il gol porta la firma di Icardi, il quale questa volta segna su rigore.

Per l’originalità c’è ancora spazio, dopo soli due minuti infatti arriva il terzo gol: è Icardi show.

Venticique minuti di sola Inter e non un’Inter comune, ma un’Inter insaziabile, tanto che al 30’ arriva il quarto gol.

Questa volta a segnare è Banega, il quale riceve palla da Candreva e la mette in rete.

Visto che come si suol dire “la fame vien mangiando”, arriva tre minuti dopo anche la doppietta di Banega, il quale realizza la quinta rete nerazzurra del match.

L’Atalanta però, nonostante i cinque gol dell’Inter, non si lascia intimidire e prova a reagire, riuscendo ad andare in rete nei minuti finali del primo tempo con Frauiler che accorcia le distanze.

Sul 5-1 le squadre si recano poco dopo negli spogliatoi.

Anche il secondo tempo inizia bene per l’Inter e al 52’ arriva il sesto gol nerazzurro, una sassata di Gagliardini che trova così il suo secondo gol in questo campionato.

Sembra incredibile, ma le sorprese non finiscono, arriva anche il settimo gol, firmato ancora Banega.

Anche per lui come per Icardi tripletta in questo strano, ma bellissimo pomeriggio.

Termina così 7-1 InterAtalanta, la vittoria di questo pomeriggio è una vittoria che i nerazzurri (non solo quelli interisti) ricorderanno a lungo.

Da questo match oltre i tre punti, oltre la bellissima e non comune prestazione, portiamo a casa anche una vivida speranza per un posto in Champions League e la consapevolezza che quando si usano testa, cuore e concentrazione, questa squadra può sempre dire la sua in maniera determinante, contro tutte e senza temere nessuno.