Inter–Atalanta (0-0) | Pagelle Bauscia

  • 6,5Julio CesarL’AcchiappasogniUna parata ma decisiva sul colpo di testa di Gabbiadini. PRESENTE
  • 5MaiconIl ColossoUna volta sulla fascia era il terrore delle retroguardie avversarie, oggi un giocatore inoffensivo. PALLIDO
  • 4,5LucioIL MINISTRO DELLA DIFESAIn difesa un pericolo costante in attacco fa solo confusione. Non c’è più con la testa e gioca per “contratto”.ALLARMANTE
  • 6SamuelTHE WALLFa sentire la sua presenza sia con le buone e con le cattive.DECISO
  • 5NagatomoBomba NagatomicaConfusionario, spento, timido : dove è finito il vero Nagatomo?PASTICCIONE
  • 6,5ZanettiEl TraktorNettamente il meglio dei suoi, sempre presente sia in difesa che in attacco.COSTANTE
  • 6PoliPOLITanta quantità e tanto impegno, la qualità non c’è ma è difficile trovarla in questo marasma generale.TONICO
  • 5CambiassoCuchuCi mette tanta volontà ma le gambe non rispondono alla testa.ESAURITO
  • 6ObiObi Wan KenobiNel primo tempo è il più vivace dei suoi, nel secondo cala e la squadra ne risente. MOTORINO
  • 4,5MilitoIl PrincipeLo si vede solo in occasione del rigore sbagliato. Per il resto fuori dal gioco.NON PERVENUTO
  • 6PazziniPAZZOSi sbatte contro i difensori avversari, si guadagna un rigore ed è l’unico a cercare la via del gol. COMBATTIVO
  • 5ZarateZarate kidE’ da 4 mesi che è fuori dal progetto. Un giocatore con la testa da un altra parte non può chiaramente incidere. EMARGINATO
  • 6FaraoniL’AquilottoSenza infamia e senza lode non aggiunge niente alla partita. PRESENZA
  • SVCastaignosL’Henry d’OlandaNon doveva entrare ma il rifiuto del fuoriclasse Forlan lo costringe ad entrare in un ruolo non suo.SENZA VOTO
  • 4RanieriIL LORDSquadra senza grinta e senza gioco. La sua posizione è peggiorata dal caso Forlan. Un allenatore che si rivolge ad un giocatore chiedendogli “Te la senti?” dimostra di non aver nessun potere con i giocatori.IMPAURITO
  • Pagelle curate da Simone Trenti – The Bek