Dopo la frenata delle scorse settimane del Milan, ieri è arrivato anche il pari del Napoli e allora il gruppone di quattro squadre si ricompatta perché Inter e Atalanta continuano a correre. “L’Atalanta ha gli strappi più impressionanti, Napoli e Milan perdono colpi ogni tanto, mentre i nerazzurri sfoggiano l’immagine più solida – sottolinea la Gazzetta dello Sport -. Come se avessero finalmente recuperato tutte le sicurezze dell’era Conte, aggiungendo però le variazioni di Inzaghi, bravo e saggio a non disperdere l’eredità del predecessore. Asciugate le lacrime estive per l’austerity, l’Inter ora fa paura”.

I nerazzurri letteralmente volano, per risultati ma soprattutto per prestazioni. Azzannano gli avversari e non li lasciano andare più, che si chiamino Napoli o Spezia, Shakhtar o Venezia. E Inzaghi si è concesso anche qualche esperimento, molti forzati viste le defezioni in difesa. “Dopo la Roma, ci sono Cagliari, Salernitana e Torino: chissà che classifica a fine girone d’andata”, si domanda la rosea.

FONTEfcinternews.it