Il terrorismo spaventa anche l’Inter: in forse…

Nonostante il contratto sia già stato firmato, la partita presentata e Mancini sia recentemente volato a Doha per il necessario sopralluogo sul posto ad oggi, dopo i tragici fatti di Parigi, l’amichevole tra Inter e PSG in programma il prossimo 30 dicembre sarebbe a forte rischio.

Ad affermarlo è ‘Il Corriere dello Sport’ secondo cui soprattutto tra i giocatori e lo staff tecnico dei nerazzurri inizierebbe a serpeggiare qualche dubbio sull’opportunità di giocare una gara che potrebbe finire nel mirino degli estremisti islamici.

Oltre alla location, infatti, a preoccupare sarebbe la presenza del PSG in quanto rappresentate di quella Francia ormai da mesi al centro del mirino.

Attualmente l’Inter ed il club transalpino starebbero discutendo proprio della sicurezza dell’evento ma nel frattempo già a Bari l’Inter ha aumentato la sua scorta portandosi al seguito ben 5 bodyguard di un’agenzia privata.

Numero questo ovviamente destinato a lievitare in quel di Doha dove peraltro, considerato il periodo vacanziero, i giocatori potrebbero decidere di portare al seguito mogli, figli e parenti vari. Sempre ammesso che si giochi.