Il sostituto di Ranocchia può arrivare dal Genoa

Sfoltire per acquistare. La missione dell’Inter sul calciomercato di gennaio è chiarissima. Ecco allora che, dopo la risoluzione del contratto di Vidic, i nerazzurri sperano adesso di piazzare Ranocchia e Guarin. Ma non solo.

Il giovane Bonazzoli, che piace tanto alla Juventus, potrebbe portare infatti nelle casse una discreta somma frutto del 30% a cui l’Inter avrebbe diritto nel caso in cui la Sampdoria decidesse di cedere l’ex giocatore della Primavera ai bianconeri.

Inoltre, secondo quanto riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, nelle ultime ore è stato praticamente definito il prestito di Gnoukouri che andrà al Genoa con diritto di riscatto fissato a cinque milioni e controriscatto a 6,5. E proprio dal Genoa potrebbe arrivare il primo rinforzo.

A Mancini, infatti, piace molto De Maio che nelle ultime settimane è finito ai margini con Gasperini al contrario di Izzo, altro giocatore seguito con attenzione dagli uomini mercato dell’Inter.

Oggi intanto, secondo quanto scrive ‘Il Corriere dello Sport’, si dovrebbe tenere il summit decisivo per il trasferimento di Guarin in Cina con lo Jiangsu che sarebbe pronto ad alzare ulteriomente l’offerta sia per l’Inter (18 milioni) che per il giocatore (ingaggio da 8 milioni a stagione).

Nel caso in cui il colombiano dovesse accettare la destinazione i nerazzurri a quel punto si butterebbero con decisione su Soriano per il quale potrebbero pagare l’intera clausola rescissoria da 15 milioni di euro alla Sampdoria.

Infine, per quanto riguarda Ranocchia restano in pista sia la stessa Sampdoria che il Milan ma per cedere il difensore in prestito ai cugini l’Inter pretende che i rossoneri si accollino l’obbligo di riscatto al termine della stagione in corso. Difficile invece per i nerazzurri arrivare ad uno tra Eder e Lavezzi in attacco, due piste che comunque restano più che aperte in vista di giugno.