Il sindaco di Rho: “Il Milan è stato in B, niente stadio”

Le due società milanesi hanno messo gli occhi sulla stessa area per la costruzione del nuovo stadio.

Il territorio fa parte della città di Rho e si trova nella zona che sarà interessata dall’Expo 2015. A chi farlo realizzare? Milan o Inter? In comune è già scoppiata la ‘bagarre’, con dichiarazioni destinate a fare infuriare i sostenitori delle opposte fazioni.

“Da tifoso nerazzurro, vedrei assolutamente bene la costruzione dello stadio dell’Inter in quella zona – ha dichiarato il sindaco, del PD per la gioia di Berlusconi, Pietro Romano al settimanale locale ‘Settegiorni’ -. Da parte mia, per tenere alto il livello, inserirei una clausola precisa nel bando di gara per questa struttura sportiva, secondo la quale non potrebbe essere realizzata e affidata a una squadra che è stata in Serie B”.

La replica del vice sindaco Alessia Bosani non si è fatta attendere: “Da tifosa rossonera ovviamente spero che sia il progetto del Milan a essere realizzato. In Comune è vero derby col sindaco Romano, mi sono offerta più volte di essere delegata a partecipare alle riunioni di Arexpo, dove si deciderà anche questo. Ma, chissà per quale motivo, la delega del sindaco interista non arriva!”

“Inserire la clausola relativa alla militanza in B non regge e non mi piace – ha continuato la milanista Bosani -. Piuttosto aggiungiamo la clausola che vieta la costruzione dello stadio a una squadra che vanta scudetti di cartone non vinti sul campo”.

Fonte: virgilio.it