Il punto sul mercato Inter: si stringe il cerchio su alcuni nomi. Gli affari quasi chiusi…

Facciamo il punto settimanale sul mercato nerazzurro, si lavora su tutti i fronti per regalare a Roberto Mancini una rosa quanto più possibile vicina alle sue aspettative. Partendo dalla porta, la trattativa per il rinnovo fino al 2019 di Samir Handanovic prosegue ma non trova un epilogo felice. L’offerta è da 2,7 milioni di euro più bonus a stagione. Nel frattempo però le richieste per lo sloveno sono sempre attuali: il Manchester United si è fatto avanti a più riprese e ultimamente anche Paris St Germain e Fenerbahçe hanno palesato il loro interesse. Secondo quanto riportato dalla stampa transalpna, con il Psg è spuntata la possibilità di uno scambio con Salvatore Sirigu con conguaglio da valutare. Da ricordare che l’Inter osserva sempre la situazione dello svincolato Romero, autore di un’ottima stagione in blucerchiato.

La difesa è indubbiamente il settore dove bisogna lavorare maggiormente: l’ipotesi principe è quella di Mehdi Benatia, che però è tutt’altro che low cost: richiesto infatti un investimento di 22 milioni di euro e un ingaggio da 4 milioni di euro a salire. Volendo tenere qualche milione di euro in più nel portafogli, le alternative si chiamano Skrtel e Abdennour, per quest’ultimo è stata fatta un’offerta al Monaco.

A centrocampo i nomi sono sempre i soliti 4: Kondogbia, che costa parecchio, Thiago Motta, che deve decidere cosa ha intenzione di fare, Felipe Melo, a oggi il più vicino all’Inter e Lucas Leiva, piace ma non abbastanza ed è tenuto come alternativa last minute. Poi anche Stephane Mbia, autore di un’eccellente stagione con il Siviglia, e Alexandre Song, di passaggio a Barcellona.

Spostando il baricentro del mercato più in avanti la caccia nerazzurra ha messo nel mirino Mohamed Salah e Juan Cuadrado. Quest’ultimo forse è più fattibile, dato che José Mourinho potrebbe avere un occhio di riguardo per la sua ex società, si valuta una cessione in prestito oneroso a circa 2 milioni, con obbligo di riscatto (25 milioni di euro) in caso di raggiungimento di determinati obiettivi. Salah più difficile dato che ci sono anche Wolfsburg e Atletico Madrid. Anch’egli sarebbe preso con le medesime condizioni (prestito biennale + diritto od obbligo di riscatto). Invece più avanzate altre due trattative: sono a un passo Guido Carrillo, futuro vice Icardi, e Ondrej Duda, che arriva per 6 milioni di euro dal Legia Varsavia.

FONTEfcinter1908.it