Il punto sul centrocampo

Non è più un mistero che l’Inter sia alla ricerca di un rinforzo importante per il proprio centrocampo. I nomi sul taccuino di Roberto Mancini e Piero Ausilio sono diversi e la sensazione che la scelta cadrà sul giocatore che per primo darà segnali importanti circa la disponibilità del suo club di appartenenza a cifre ritenute in linea con le valutazioni del club nerazzurro. Kondogbia è una pista da non ritenersi più attuale dopo l’improvvisa accelerata del Milan con la collaborazione di Doyen Sport, mentre per Giannelli Imbula, al di là del gradimento del giocatore e del suo entourage, ci si scontra ancora con la volontà del Marsiglia di non farlo partire per meno 20-22 milioni di euro.

MELO E MOTTA
– Ecco perchè l’Inter tiene calde due soluzioni sulla carta più economiche ma certamente meno affascinanti agli occhi dei tifosi: stiamo parlando del brasiliano Felipe Melo, sotto contratto col Galatasaray fino a giugno 2016 e molto apprezzato da Mancini nel corso della sua esperienza in Turchia, e il cavallo di ritorno Thiago Motta, 33 anni un altro anno di contratto al Paris Saint Germain. Secondo quanto si apprende dalla Francia, al momento la proprietà ha bloccato la partenza del giocatore italo-brasiliano, visto che è attualmente impegnata in questioni più importanti (su tutte le vicende Ibrahimovic). Momento interlocutorio anche sul fronte Melo: il giocatore è pronto a vestirsi di nerazzurro e la trattativa col Galatasaray non si presenta difficoltosa, ma l’Inter ha chiesto 24 ore di tempo prima di prendere una decisione definitiva, pur sapendo che sull’ex Fiorentina e Juventus c’è anche il Siviglia.

FONTEcalciomercato.com