Il Milan ci prova: Cerci per Guarin! Per Mancini…

Il Milan pensa all’idea di uno scambio che molto difficilmente potrà realizzarsi: Alessio Cerci in nerazzurro e Fredy Guarin in rossonero. Questo quanto porta alla luce oggi Tuttosport: “Controindicazioni? Tutte da parte interista: Mancini ha vissuto come un tradimento il voltafaccia di Cerci e del suo procuratore: l’interessato, quando viveva da separato in casa all’Atletico Madrid, aveva garantito all’allenatore che si sarebbe presentato a inizio gennaio alla Pinetina per i primi allenamenti dell’anno con l’Inter invece l’entrata in scena di Galliani (che poteva giocarsi il jolly Fernando Torres) ha scompaginato i piani senza che, la convinzione delMancio, Cerci opponesse la minima resistenza.

Inoltre Guarin è sempre stato titolare nell’Inter manciniana ed è un giocatore che per fisicità piace molto al tecnico che pensa a un centrocampo con il colombiano e Kondogbia a fare da guarda spalle al playmaker. L’operazione ha anche dei pro: l’Inter ha già in mano il possibile sostituto di Guarin che èFelipe Melo (già raggiunto l’accordo per un biennale a 2,5 milioni: l’amichevole a Istanbul sarà teatro ideale per perfezionare l’accordo col Galasataray) e, con i soldi risparmiati, potrebbe avere la forza per arrivare a quel play che farebbe fare il salto definitivo all’Inter (Mario Suarez per cui c’è speranza almeno finché non sarà perfezionato con la Fiorentina l’affare che riguarderà pure Savic oppure Lucas Leiva). Non va poi dimenticato come l’Inter dovrà trovare risorse anche per il laterale mancino (Siqueira in pole) richiesto espressamente da Mancini”, si legge.