Il futuro di San Siro? Potrebbe essere ceduto a Inter e Milan per 90 anni

Col Milan che sembra avere ormai chiuso definitivamente il capitolo dello stadio di proprietà in zona Portello, a seguito della diatriba con la ‘Fondazione Fiera’ proprietaria del terreno su cui sarebbe dovuto sorgere l’impianto, si prospetta per lo stadio di San Siro un nuovo futuro rispetto a quello atteso.

Il ‘Meazza’, infatti, sembrava dovesse divenire terreno di gioco esclusivo dell’Inter, visto che il Milan sarebbe andato a giocare nel suo stadio di proprietà, ora invece si apre una nuova fase. In giornata il dirigente del Milan Alfonso Cefaliello e quello dell’Inter Michael Bolingbroke sono attesi ad un incontro con l’Assessore allo Sport del Comune di Milano, Chiara Bisconti.

Secondo quanto riferisce la ‘Gazzetta dello Sport’, oggetto del meeting sarebbe il trovare una nuova soluzione perché il ‘Meazza’ continui ad essere la casa di entrambi i club. Una gestione più redditizia dell’impianto attraverso un nuovo modello di business.

Il Comune, poi, sembrerebbe anche disponibile a concedere ai due club il diritto di superficie dell’impianto, che al momento è solo in concessione a Milan e Inter fino al 2030, per un periodo molto lungo, che potrebbe arrivare anche a novant’anni.