Il dopo Maicon è un’incognita

Rifondare. E’ questa la parola che più ricorre nei programmi interisti verso la prossima stagione. Molti protagonisti del triplete andranno via, in cerca di nuovi stimoli. Tra questi anche Maicon che, dopo 6 stagioni esaltanti in nerazzurro è pronto a riabbracciare Mourinho al Real Madrid.   C’è da chiedersi quali saranno le strategie interiste per coprire il buco enorme che il brasiliano lascerà sulla corsia destra. A dirla tutta l’uomo giusto l’Inter lo aveva già individuato. Uno che sembrava perfetto per indossare i panni di nuovo-Maicon era Mauricio Isla. Il cileno per mesi è stato in cima alla lista della spesa di Branca, prima che il blitz della Juventus dirottasse il futuro di Isla in bianconero. Una vera mazzata. E piano andato in fumo.  Perso Isla l’attenzione si era rivolta verso Mathieu Debuchy, esterno sinistro classe ’85 del Lilla e della nazionale francese. Facilità di corsa, buon piede ed una voglia matta di mettersi alla prova in una big. Nonostante le resistenze del club francese, che vorrebbe trattenere il calciatore, la sensazione è che se dovesse arrivare una buona offerta l’esterno potrebbe cambiare maglia. L’Inter valuta la situazione ma, secondo quanto emerso nelle ultime ore, rischia una nuova beffa. Pare che Mourinho (vatti a fidare degli amici) abbia fatto il nome di Debuchy alla dirigenza del Real per rifondare, con l’innesto dello stesso Maicon, l’intera fascia destra. E’ il tempo di agire in casa Inter. Palaciò è un innesto di qualità ma per tenere fede al diktat “rifondazione” serve ancora tanto. A partire da uno che non faccia rimpiangere Maicon. Mica facile.

Fonte: tuttomercatoweb.com