Icardi: “Voglio rimanere, rinnovo a buon punto”

Mauro Icardi si laurea capocannoniere della stagione 2014-15: piccola, magra consolazione per l’Inter che ora non si deve far scappare il bomber argentino che in questa stagione ha trovato la via del gol in ben 27 occasioni: 22 in Serie A, 4 in Europa League e una in Coppa Italia.

COME I PIU’ GRANDI DI SEMPRE- Icardi si è laureato capocannoniere insieme a Luca Toni ed è il quarto giocatore più giovane della storia a conquistare la classifica dei marcatori della Serie A. Prima di lui nomi eccellenti come Giuseppe Meazza, che nella stagione stagione 1929-30, realizzò 31 gol per l’Ambrosiana-Inter e avrebbe compiuto 20 anni nell’agosto 1930, Felice Borel che nella stagione 1932-33, segnò 29 gol a 19 anni con la maglia della Juventus e infine Giampiero Boniperti che con 27 reti nella stagione 1947-’48 con la Juventus, (anche lui avrebbe compiuto 20 anni nel luglio del 1948). Icardi come Ibrahimovic e Bobo Vieri gli ultimi due attaccanti ad aver vinto la classifica dei capocannonieri con la maglia nerazzurra. Giocatori che giocavano in un’Inter diversa, più competitiva di quella di questa stagione.

IL RINNOVO E’ UN OBBLIGO- Icardi ha anche dimostrato di stare benissimo fisicamente dato che ha giocato ben 36 partite in Serie A su 38 complessive, saltandone due (per squalifica e per influenza). l’ex Barcellona si è fatto valere sul campo, ed ha ancora una volta dimostrato di essere da Inter e di meritare il rinnovo, con lauto aumento dell’ingaggio, ora starà alla società nerazzurra non cedere alle lusinghe delle più grandi compagini europee, Atletico Madrid su tutte, che vorrebbero avere in rosa un attaccante così prolifico.

‘VOGLIO RESTARE’ – Dalla sua la dirigenza nerazzurra ha la volontà di Icardi che ai microfoni di Sky Sport ha confermato di volere fortemente il rinnovo per rimanere e ripartire nella prossima stagione ancora con l’Inter di Roberto Mancini: “Oggi dovevamo vincere e fare bene, per finire bene a San Siro e ripartire da un buon punto per l’anno prossimo: penso che faremo bene con il mister, migliorando tante cose. La Champions? Tutti vorrebbero giocare le coppe europee, ma io sono contento qui all’Inter, sperando di fare il meglio possibile: la società farà una squadra più competitiva dall’anno prossimo. Io l’ho sempre detto, voglio rimanere all’Inter. Il rinnovo non è semplice, ne stiamo ancora parlando, ma sono molto fiducioso. Penso in settimana ci saranno delle novità – ha aggiunto in mixed zone ai microfoni di fcinternews -, speriamo di arrivare a un punto giusto per firmare e siamo tutti più tranquilli. Sistemeremo le cose presto, al massimo dopo le vacanze sarà tutto sistemato”.

FONTEcalciomercato.com