Icardi spaventa l’Inter: “Rinnovo? Siamo ancora lontani”

Al termine di una partita non certo esaltante per lui e per l’Inter, Mauro Icardi si è comunque preso tutta la scena come d’altronde solo i grandissimi sono molto spesso capaci di fare.

L’attaccante argentino, infatti, prima ha scucchiaiato il rigore del definitivo 2-2 beffando il connazionale Andujar e salvando l’Inter da quella che sembrava ormai una sicura sconfitta, poi però ha spaventato i nerazzurri con dichiarazioni bellicose riguardo al rinnovo: “Non lo so, manca ancora tanto”.

In realtà, dietro alle parole di Icardi, si nasconderebbe solo una mezza verità dato che, come anticipato da Goal qualche giorno fa, l’accordo tra il procuratore di Maurito e l’Inter può considerarsi cosa fatta, con tanto di ingaggio triplicato fino al 2019.

Il nodo, quindi, resta solo temporale. L’Inter infatti vorrebbe fare scattare il nuovo contratto, con conseguente adeguamento, a partire da giugno mentre Icardi preferirebbe ovviamente vedersi corrisposto l’ingaggio anche negli ultimi tre mesi di questa stagione.

Dettagli, insomma, che non dovrebbero pregiudicare la firma, come confermato peraltro anche dal Dg Fassone prima della partita di Napoli: “Ci sono già stati incontri. Abbiamo espresso la volontà della società di estendere il contratto e di adeguarlo. Penso che anche dall’altra parte ci sia la volontà di chiudere in tempi brevi”.

FONTEgoal.com