Icardi si confessa: “La maglia numero 9 pesa, all’Inter a lungo”

Tra infortuni e gossip. E’ andata andata così la prima parte dell’avventura di Mauro Icardi all’Inter. La telenovela con Wanda Nara, i tanti problemi fisici, e tutti a chiedersi: ma è stato un acquisto azzeccato? Per età e potenzialità, certamente. Quando ha giocato, l’argentino ha quasi sempre lasciato il segno: 3 reti in campionato, tra tante presenze da subentrato.

Ai microfoni di ‘Sky’, Icardi ha quindi ripercorso la sua prima annata tra le fila dell’Inter: “E’ stata dura per me, tuttora la pubalgia mi dà ancora fastidio, sto cercando di risolvere giorno per giorno con gli antinfiammatori. E’ da un mese e mezzo che mi sto allenando con i miei compagni senza avere problemi”.

Milano rappresenta la grande occasione della sua carriera: “La maglia numero 9 pesa, ma spero di rimanere a lungo qui all’Inter, il momento dell’arrivo è stato bellissimo – è il pensiero di Icardi sul tema – Con le critiche, ormai, ho imparato a convivere e Mazzarri mi aiuta molto con i suoi consigli”.

Non manca un pensiero sulla nazionale: “Non sono pentito di aver scelto l’Argentina, è il mio Paese”, ha sottolineato Icardi, che è in possesso anche del passaporto italiano. La Selecciòn, però, ha vinto senza problemi il duello con l’Italia: questioni di cuore.

Fonte: goal.com