Icardi saluta Mazzarri e ricorda che con Mancini…

Nell’Inter di Mancini che esordirà domenica prossima contro il Milan nel derby della Madonnina in avanti dovrebbe esserci ancora l’attaccante italo-argentino Mauro Icardi. Il quale, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha però confermato che all’arrivo di un nuovo allenatore corrisponde sempre un nuovo inizio per l’intera squadra, anche a livello di gerarchie.

In primis però l’ex-Sampdoria ha parlato dell’addio di Mazzarri, non attribuendo all’ex-tecnico tutte le colpe della precaria situazione in classifica della squadra: “Nel calcio, anche se in campo vanno i giocatori, a pagare è sempre l’allenatore. C’è stato un cambio improvviso, è andato via Mazzarri ed è arrivato Roberto Mancini. Adesso il nostro compito è quello di lavorare per poter fare del nostro meglio. La cosa più importante è comunque che il gruppo sia unito e coeso“.

Icardi è convinto che col lavoro potranno arrivare migliori frutti rispetto alle scorse settimane: “Quando c’è un cambio di allenatore si azzera tutto dal punto di vista delle gerarchie e ci sono delle novità dal punto di vista tattico. Per questo motivo è necessario che tutti diano qualcosa in più per ripartire al meglio. Con Mazzarri lavoravamo per migliorare le cose che non andavano, credo che sarà lo stesso con Mancini“.

 

FONTEgoal.com