Icardi resta e Ausilio cederà altri big..

IcardiPriorità bomber. Secondo quanto riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport, il direttore tecnico Piero Ausilio avrebbe messo in cima alla lista della spesa l’attaccante da portare in dote a Mazzarri per la prossima stagione. Una punta da 15-20 gol almeno, in grado di puntellare un reparto in cui s’è sentita l’assenza di Milito e con Icardi che solo adesso sta entrando in una condizione fisica decente, ripagando l’investimento fatto la scorsa estate.

DZEKO SUPERA TUTTI – Di questo si è parlato approfonditamente nel vertice di ieri mattina tra il dt, Thohir, Mazzarri e Fassone. Il numero uno del club nerazzurro ha confermato come i nomi sono quelli che girano da settimane su tutti i media, quindi poco spazio a sorprese, a meno di clamorose aperture impreviste (come spesso accade nel calciomercato). ”La situazione prevede Dzeko come assoluto favorito, subito dietro Alvaro Morata e poi (eventualmente solo in prestito, ma le possibilità sono remote) Torres. Il fatto è che tutti e tre hanno cominciato a carburare e i primi due potrebbero venir avvicinati dalle rispettive società per un rinnovo ancora lontano. A gennaio l’Inter aveva anche pensato a Benteke, attaccante belga dell’Aston Villa che però si è rotto il tendine d’Achille e tornerà fra 6 mesi”, sottolinea la Gazzetta dello Sport.

ICARDI RESTA – Per fare l’acquisto pesante, però, ci sarà bisogno di un’altrettanta cessione pesante, più qualcun’altra a corredo. Secondo la Gazzetta ”la priorità del d.t. Ausilio sarà rientrare dell’extra-budget speso a gennaio: una ventina di milioni fra Hernanes e D’Ambrosio. L’itinerario giusto (o obbligato) è quello che prevede due sacrifici, uno grande e uno medio, più la ridiscussione della varie comproprietà in giro. I nomi? Handanovic, Guarin, Alvarez (più di tutti), sempre meno Icardi e magari cessioni «minori» tipo Kuzmanovic”. Da qui il tesoretto per l’attaccante che tanto farebbe comodo a Mazzarri.

Fonte: tuttomercatoweb.com