Icardi se l’è proprio andata a cercare. Ecco perché l’hanno rapinato

Al bar lo definirebbero uno “sborone”. Uno cioè che esibisce. A Milano un “bauscia”. L’attaccante dell’Inter Mauro Icardi è uno che non si vergogna di mostrare quel che ha. Finendo per pagarla cara. E chissà che la vicenda non gli faccia un po’ abbassare la crestina. Lo scorso 6 dicembre, dopo una partita giocata a San Siro con la sua squadra, l’attaccante argentino è stato rapinato in strada sotto la minaccia di una pistola del suo preziosissimo orologio: un Hublot Spirit of Big Bang King Gold Edition da 40mila euro.

Orologio Icardi

Come facevano a sapere i malviventi che maurito possedeva un sì prezioso ammenicolo? Da Instagram, dove la volpe della pampa aveva tempo fa postato una foto che mostrava il suo braccio steso sul volante di una Rolls Royce e con al polso l’Hublot.