Icardi è raggiante: “Mai pensato di lasciare l’Inter, voglio vincere con questa maglia”

Mauro Icardi
Mauro Icardi

Mauro Icardi è pronto a rituffarsi nella nuova stagione calcistica con l’Inter. Lasciato da parte il gossip, con la sua storia d’amore con Wanda Nara che è ormai consolidata, l’attaccante argentino, che scaccia le voci di calciomercato, punta a risolvere i problemi con la pubalgia e a trovare quella continuità di rendimento che gli è mancata nell’ultima stagione.

“L’Atletico Madrid? Perché mai dovrei lasciare l’Inter? – ha dichiarato in esclusiva ai microfoni del ‘Corriere dello Sport’ – Io qui sto alla grande e voglio far bene con questa maglia. In Argentina tenevo sempre il telefono spento e non leggevo neppure i giornali. Non ho mai pensato di lasciare l’Inter”.

Quindi su quello che sarà il nuovo contratto con il club nerazzurro: “Di questo si occupa il mio procuratore (Abian Moreno, ndr). Io non ho parlato con Ausilio o con gli altri dirigenti, – ha spiegato Icardi – mi concentro sul campo e sulla mia vita. Se poi il mio agente mi chiamerà e mi dirà di andare a firmare, andrò…”.

E l’attaccante ha assicurato di non temere nemmeno la possibile concorrenza in avanti: “La concorrenza non è un problema. – ha affermato – Il posto in squadra si conquista lavorando e, se arriverà un’altra punta, là davanti saremo in quattro. Dovremo solo allenarci a mille per mettere in difficoltà l’allenatore. Mazzarri è uno che lavora molto sul gioco della squadra e sulla parte tattica, ma è anche un martello per quel che riguarda la parte fisica. Vuole che arriviamo prima sul pallone”.

Icardi sogna così una stagione molto positiva per i colori nerazzurri: “Il presidente Thohir sta facendo un bel lavoro. – ha detto l’argentino – Questa non è la stessa squadra che ha vinto tutto negli scorsi anni perché abbiamo iniziato da zero, ripartendo da una base giovane. Come dico sempre, i risultati del lavoro si vedono a fine anno. Avremo una competizione in più con cui misurarci (l’Europa League, ndi) e dobbiamo gestire bene le energie. Adesso stiamo iniziando a conoscerci con i nuovi e puntiamo a costruire una squadra unita”.

“Thohir vuole riportare velocemente la società dove è stata in passato. – ha aggiunto Icardi – Il presidente è ambizioso e mi piace questo suo modo di pensare perché anch’io sono così. Niente Champions? Sogno un giorno di conquistarla, ma intanto pensiamo a far bene in Europa League”. Anche a livello personale Icardi si aspetta passi avanti importanti.

“Per la scorsa stagione mi do meno di 7, perché sono rimasto fuori diverso tempo a causa della pubalgia. – ha affermato – Continua a darmi un po’ di fastidio e sto facendo di tutto per sconfiggerla. A gennaio sono riuscito a rientrare con la squadra e ho fatto quello che un attaccante deve fare. I complimenti di Thohir, che mi ha definito un ‘killer’, mi hanno fatto molto piacere”.

“Quanti goal farò? Ogni inizio anno mi fanno la stessa domanda, – ha proseguito Icardi – ma non rispondo mai. Per essere un bomber da 20 reti credo che mi manchi la continuità. Spero di stare bene e di poterla avere quest’anno. Spero che questa possa essere la mia stagione. Sogno una grande carriera all’Inter, voglio vincere con questa maglia e sono convinto che ci riuscirò”.

E una gran stagione in nerazzurro potrebbe essere un preludio per conquistare la maglia da titolare nell’Argentina: “Mi piacerebbe molto far parte della Selecciòn. – ha ammesso il nerazzurro – ho scelto l’Argentina perché mi piacerebbe fare qualcosa di grande per la mia nazione”.

Infine un po’ di spazio alla storia con Wanda Nara: “Prima che arrivasse Wanda ero abituato a prendere le decisioni pensando solo a me stesso, – ha spiegato – ora invece non è più così perché ci sono lei e i bambini. Ho la tranquillità di avere alle spalle una bella famiglia, di stare con loro. Il mio futuro è insieme a Wanda. Il prossimo tatuaggio che farò sarà il nome di mio figlio o mia figlia. E’ quello che voglio e sogno. Maxi Lopez? Con lui non c’è alcun rapporto, quando deve, vede i bambini, stop”.

Fonte: goal.com