Icardi può partire in estate. Ecco il motivo

Atletico Madrid, Liverpool, Tottenham e Chelsea sarebbero sulle tracce di Mauro Icardi.

Lo scrive oggi l’edizione di Tuttosport, che rilancia le voci provenienti dall’estero. Le lungaggini sul rinnovo, infatti, proseguono e l’eventualità di un addio non sarebbe così remota. “Kovacic viene ritenuto dal club un giocatore unico, per qualità e ruolo, dunque non sacrificabile sul mercato in un periodo in cui bisogna costruire una squadra che torni al vertice nel breve periodo. Icardi, pur letale in area (derby escluso…), resta un centravanti e nella dirigenza nerazzurra sono conviti di poterne trovare altri altrettanto efficaci in giro per il mondo.

Tutto questo per dire: se a Palazzo Saras arrivasse un’offerta da 25-30 milioni l’Inter la prenderebbe in considerazione. Anche perchéIcardi è stato pagato 13 milioni, dunque la plusvalenza sarebbe servita. È chiaro che l’Inter non possa permettersi a gennaio di cedere Icardi, ma a giugno, a bocce ferme e con un Mancini più conscio delle necessità della squadra, la posizione dell’argentino potrebbe notevolmente mutare.

Anche perché lo stesso Icardi, qualora non arrivi la difficilissima qualificazione in Champions, potrebbe ambire a piazze che gli permettano di mettersi in mostra nella competizione europea più prestigiosa”, si legge.

FONTEfcinternews.it