Icardi: “Non vado via, lascerò il segno come quelli del triplete”

IcardiIo voglio rimanere, sto benone e ora penso alle sei partite che serve vincere per andare in Europa League. Qui, in futuro, vorrei vincere la Champions”, queste le parole di Mauro Icardi nell’intervista concessa al Giornale. L’attaccante argentino ha toccato vari temi, dai suoi obiettivi: “Voglio lasciare il segno nell’Inter come gli eroi del Triplete e vincere il mondiali”, allo scontro di domenica con Maxi Lopez: “Non ho paura”.

Maurito, nonostante il brutto momento dell’Inter, non si perde d’animo e fissa l’obiettivo Europa League: “Sarebbe triste essere esclusi, ci puntiamo tutti. Per ogni calciatore giocare in Europa è bello. Però, nonostante i risultati, siamo lì: non ci siamo allontanati troppo dalla zona Europa”. Il bomber nerazzurro domenica sfiderà la società che più ha creduto in lui lanciandolo nel calcio che conta, la Sampdoria: “Ripenso a tre anni fa quando ho iniziato, a poco a poco, a trovare posto nel calcio dei grandi. Un passo in più per l’obiettivo che mi ero posto: giocare in serie A”.
Icardi non poteva evitare frecciatine a Maxi Lopez, ex marito della sua bella Wanda Nara, che gli ha intimato di non postare più foto con i suoi figli sui sociale network: “Ma se i bambini sono a casa con me e Wanda mi sembra una cosa normale. Noi mettiamo tutto sui social, tutto quanto facciamo. Ognuno chiede quel che vuole e va bene. Però mi sembra strano: proprio lui, dall’ospedale, ha postato la foto del figlio appena uscito dalla pancia di Wanda. E ora chiede a noi di non fare quello che ha già fatto?”. L’attaccante argentino poi, ha parlato del suo uso spasmodico di Twitter e Instagram: “Lo fanno tutti, siamo nel 2014. Noi siamo più esposti: io sono un calciatore e Wanda una donna conosciuta. La gente ti guarda un po’ di più. Ma non sono solo i giovani ad andare sui social. Anche l’Inter, per esempio, mette le foto dell’allenamento”.

Fonte: Sport Mediaset