Icardi: “Non sono come Balotelli, mai frequentato”

Calcio, famiglia e gossip. Ma non chiamatelo Bad Boy. Mauro Icardi è davvero il personaggio mediatico del momento in casa Inter, e la conferma arriva dall’ennesima intervista rilasciata, nella fattispecie a GQ Italia, in edicola da domani. Intanto, ecco un’anticipazione: “In questa faccenda dell’Icardi Bad Boy, che poi diventa Icardi&Balotelli Bad Boys, io non mi riconosco proprio. Balotelli non l’ho mai frequentato, non lo conosco, zero. E non mi pare che esista alcuna somiglianza. Il fatto è che io vivo in maniera molto normale, a dispetto di quanto si pensi. Non esco volentieri, mi piace stare in casa, la sera, stare tra noi. Discoteche, feste: cerco di evitare. Sono consapevole di essere un personaggio pubblico e mi comporto di conseguenza. Il resto, i commenti, i pettegolezzi non mi interessano, proprio non li guardo. Quelli sì, fanno parte della vita di altre persone, non della mia”.

Sul mondo del calcio: “Ho capito che si trattava di affrontare una sfida complessa. E’ un gioco ma è anche un mondo difficile, dentro il quale serve una disciplina, la capacità di muoversi dentro una specie di solitudine. Ho pochi amici perché nel calcio ciascuno segue una propria strada, non fa mai in tempo a creare un legame e ci si divide”.