Icardi ha in testa solo Milano e l’Inter. E adesso un’idea lo stuzzica…

Il dado è tratto: il rinnovo tra Mauro Icardi e l’Inter è cosa fatta. La novità, oltre ai diritti d’immagine, che saranno spartiti al 50%, sarà il fatto che non ci sarà nessuna clausola rescissoria, ma il contratto sarà infarcito di bonus tra cui quello per la eventuale conquista della prossima classifica marcatori, quello legato alla Coppa Italia e quello di un tot di convocazioni in nazionale.

Fattore non meno importante sarà che non ci sarà un accordo che possa prevedere una cessione in estate anche perché Mancini lo ha messo al centro del progetto ed ha messo il veto ad una sua, eventuale partenza.

All’estero la squadra più interessata all’argentino è sempre stata ed è l’Atletico Madrid. Un po’ perché Icardi piace a Simeone, un po’ perché delle grandi d’Europa è quella che più facilmente potrebbe cambiare il centravanti (Mandzukic). Ma Mauro ha in testa l’Inter e Milano. E un’idea lo sta stuzzicando, pian piano: vivendo accanto all’attuale vice presidente Javier Zanetti sta imparando cosa significa diventare il simbolo del mondo interista.

FONTEfcinter1908.it