Icardi: grinta, corsa e pressing. Reazione da vero capitano!

Nella gara di Europa League, tra Inter e Southampton, l’osservato speciale è stato sicuramente Mauro Icardi. Dopo tre giorni molto pesanti a livello ambientale il centravanti nerazzurro ha fatto di tutto per dimostrarsi degno della fascia tanto contestata dagli ultra. Era il grande osservato della serata e ha giocato la sua partita tutta cuore e affanni. Malgrado la vittoria, anche per lui è stata una gara avara di soddisfazioni.

Al 2’ Maurito ha sgommato su un retropassaggio di Martina e per poco non gli riusciva il numero, poi solo un sinistro alto al 54’ e tanta lotta. Le gare senza reti sono salite a 6 (è fermo alla doppietta di Empoli, il 21 settembre, mentre in Europa non segna da fine 2014), ma in campo ha parlato con arbitro e compagni – addirittura battendo più volte la mano sul petto di Brozovic dopo l’espulsione – più ieri che nei tre anni precedenti. E ha corso senza risparmiarsi, portando spesso un pressing solitario. Un segnale importante, aspettando il ritorno al gol.

FONTEfcinter1908.it