Icardi, futuro ancora da rebus: Destro tra i candidati per sostituirlo

I fari dell’Inter su Mattia Destro sono accessi da sempre, sin dai tempi della cessione al Genoa, e non si sono mai spenti neanche nella successive tappe sportive del giocatore: Siena, Roma ed ora Milan. All’Inter, Destro è considerato come un figlio e, secondo quanto ha raccolto FcInterNews.it, se la società nerazzurra non dovesse arrivare a un accordo per il rinnovo di Mauro Icardi, o se ci dovesse essere una cessione dell’attaccante argentino il prossimo giugno, ecco che l’attaccante classe 1991 di Ascoli Piceno diventerebbe il candidato numero uno a sostituire Maurito.

Ad oggi, comunque, trattative in piedi non ce ne sono, e molto dipenderà anche dal cammino in campionato del Milan, se cioè Inzaghi riuscirà o meno a qualificarsi all’Europa League. Per ciò che concerne il giocatore, infatti, la partita è sempre nelle mani dei rossoneri, che possono vantare il diritto di riscatto fissato a 16 milioni più altri 2 di bonus vari. A fine campionato, o comunque entro la metà di maggio, se ne saprà certamente di più.

Certo è che se l’Inter decidesse di vendere Icardi, e il Milan di non riscattare Destro, allora sì che avrebbe il cash necessario per tuffarsi su Mattia e riportare a casa un prodotto del vivaio nerazzurro così come è stato recentemente con Davide Santon. Un’altra certezza è, infatti, rappresentata dal fatto che la Roma non regalerà Destro e per strapparlo al club di Pallotta servirà un’offerta di almeno 15 milioni di euro, senza contropartite tecniche, e con il Milan fuori dai giochi.

FONTEfcinternews.it