Icardi fuori con la Roma, Mancini lo rassicura: “Per noi non sei un caso, sei una soluzione”

“Per noi non sei un caso, sei una soluzione”. Messaggio chiaro, chiarissimo firmato Roberto Mancini per Mauro Icardi. Né da titolare, né subentrante: l’assenza totale del capitano nella sfida contro la Roma ha fatto non poco rumore attorno all’Inter, ancor più dopo giorni interi a discutere di quelle frasi polemiche sul funzionamento di un attacco rinnovato ma poco ‘esaltante’ per Maurito.

C’entrano con la sua esclusione, si chiedono in molti? Non proprio. Anzi. Mancini ha apprezzato la fame di Icardi, la sua voglia di tornare ad essere determinante, pur non gradendo particolarmente il suo atteggiamento non sempre dedito al sacrificio in campo. Ma dopo la partita contro la Roma ha scelto di parlare direttamente con l’attaccante argentino per riparare in partenza ogni possibile crepa.

Faccia a faccia, dunque: Mancini vuole puntare su Icardi, è pronto a farlo tornare titolare molto presto, probabilmente già contro il Torino nel prossimo turno. Questi i piani dell’allenatore che ha tranquillizzato il suo attaccante, l’uomo che si è preso le copertine da capocannoniere nella scorsa stagione e un sostanzioso rinnovo di contratto. Altro argomento che lo rende (quasi) ‘intoccabile’.

L’esclusione nel big match di San Siro è stata spiegata da Mancini a Icardi (e anche dal ds Ausilio, con un rapido confronto sorridente) con motivazioni esclusivamente tattiche: Ljajic, Perisic e Jovetic hanno permesso di non lasciare punti di riferimento ai difensori giallorossi, un piano studiato dal Mancio che ha pagato.

Anche per questo Icardi ha accettato e ritrovato la serenità dopo una serata di tristezza, più che di rabbia. Un confronto utile, apprezzato e arrivato immediatamente dopo la partita tra l’attaccante e l’allenatore nerazzurro, molto gradito anche dall’entourage di Icardi che aspetta di rivederlo protagonista in campo. Forse, già contro il Toro.