Icardi: “Così non rinnovo!”

Telenovela argentina. La trattativa per il rinnovo del contratto di Mauro Icardi all’Inter si sta trasformando in un estenuante tira e molla. Le parti sono in contatto da diverso tempo, ma non è ancora arrivata la fumata bianca. L’accordo prima sembrava lontano, poi vicino e adesso si è nuovamente complicato. Negli ultimi giorni infatti sono spuntati altri ostacoli da superare.

DIAMO I NUMERI – Icardi è sotto contratto fino al 2018 con un ingaggio annuale da 1,1 milione di euro a stagione, bonus compresi. Troppo poco per un giovane bomber che segna così tanto: 18 reti in questo campionato per un totale di 22 gol (come i suoi anni) stagionali. L’Inter è arrivata a offrirgli un prolungamento fino al 2019 con stipendio triplicato, a 3 milioni netti. Un passo avanti importante, che però al momento non è bastato per strappare il sì del suo agente.

NODO CLAUSOLA – L’ultimo scoglio in cui rischia di incagliarsi la trattativa è rappresentato dalla clausola di rescissione. Il club nerazzurro del presidente Thohir vuole fissarla a 60 milioni di euro, praticamente il doppio rispetto all’attuale valore di mercato di Icardi. A queste condizioni l’argentino non ha intenzione di firmare il rinnovo. Intanto sullo sfondo si allungano le ombre dei club stranieri interessati a lui: su tutti Atletico Madrid, Manchester United e Chelsea. 

FONTEcalciomercato.com