I convocati: torna Samuel

Dopo una partita come quella di giovedì, è lecito aspettarsi un po’ di stanchezza. Ma una gara così può essere davvero la svolta. La notizia migliore però, arriva dai campi di allenamento, in settimana Walter Samuel è tornato ad allenarsi con il gruppo, ed è stato considerato abile, e di conseguenza convocato per la gara di domenica sera contro la Sampdoria. In un’Inter che quest’anno ha avuto continue emergenze, l’assenza di Samuel, è sicuramente – dopo quella del Principe – quella che ha influito di più sul rendimento della squadra. A quasi 35 anni, è lui che guida i meccanismi difensivi e che infonde sicurezza al reparto. Da quando manca lui, anche il rendimento di Juan Jesus è nettamente calato, quasi come se gli mancasse un riferimento. Samuel dovrebbe partire dalla panchina, ma proprio l’assenza del brasiliano per squalifica, e la straordinaria partita di Chivu contro il Tottenham – straordinaria anche in termini di dispendio di energia – potrebbero suggerire un suo impiego dal primo minuto. Samuel è un campione, l’esperienza dice che se il fisico regge, non c’è questione psicologica che possa fermarlo. Pertanto l’argentino potrebbe far coppia con Ranocchia tenuto fuori per larga parte della partita contro il Tottenham per l’intervento al setto nasale. Il Capitano dovrebbe occupare la corsia di destra, con Pereira a sinistra, a meno che Stramaccioni non decidesse di schierare Jonathan, a destra spostando Zanetti a sinistra. A centrocampo, fuori Stankovic e Schelotto, Strama potrebbe schierare Kovacic, Gargano e Cambiasso, con Guarìn alle spalle di Cassano e Palacio.