I 5 record di Mourinho: José entra nel Guinness dei Primati!

Allenatore plurivincente, fine psicologo, polemista nato. Ma da oggi, quando si parlerà di José Mourinho, sarà impossibile non menzionare il suo ingresso nel Guinness Book of Records, il Guinness dei Primati. E non per un’impresa sola, ma per 5, compiute nel corso della sua carriera.

I record di Mourinho? Eccoli: la striscia d’imbattibilità casalinga più lunga per un allenatore, durata dal 2002 al 2011; la capacità unica di vincere due Champions League con due club diversi; le 100 presenze in Champions a soli 49 anni, tecnico più giovane a raggiungere la tripla cifra; i 95 punti accumulati dal suo Chelsea in Premier League nel 2004/05; le 77 gare consecutive d’imbattibilità allo Stamford Bridge in campionato.

“Il fatto che mi siano stati consegnati i premi, in modo che possa esporli nel mio ufficio, è molto bello – ha detto Mourinho al sito ufficiale del Chelsea – Quand’ero bambino non avrei mai potuto immaginare che un giorno sarei stato inserito nel Guinness dei Primati”.

Dopo un bicchiere di champagne per festeggiare, però, l’imperativo è già tornato a essere quello di sempre: “Mi conoscete, questi premi sono per qualcosa che ho fatto in passato. Molto bello, ma la cosa più importante per me è quello che farò in futuro”. Per questo ha vinto così tanto in carriera.