Hernanes si è ripreso l’Inter: Mazzarri si frega le mani

Hernanes-DodoDopo un periodo di alti e bassi, nella gara di domenica ha certificato la sua importanza; stiamo parlando di Hernanes.
Arrivato in nerazzurro, nello scorso gennaio, per 13 milioni più bonus, dopo un avvio roboante, il Profeta si è eclissato in un’evoluzione negativa tanto da far dubitare dell’investimento fatto. Voluto espressamente da Mazzarri, il tecnico nerazzurro rimane convinto che lui possa spaccare le partite, e domenica sera la gara la frantumata eccome, ripagando la fiducia del tecnico, dopo un periodo di appannamento.

Hernanes, oltre a credere fortemente in Dio, h ala vera passione per il pallone e il lavoro, Domenica, contro il Napoli, l’ex Lazio sembra essersi ritrovato facendo vedere tutto il suo potenziale.. Il gol di testa del 2-2 («Lo dedico ai ragazzi della cucina di Appiano» ha detto a Interchannel), il palo, quelle finte che fa da anni ed è da anni che tutti ci cascano, una tenuta atletica consistente. «Quando sto bene fisicamente, posso fare ogni cosa – ha detto a fine gara -. Ora mi sento me stesso: prima provavo a farlo, ma se non hai corsa non è semplice. Per me da oggi comincia la stagione».  Hernanes dunque sembra tornato e il primo a fregarsi le mani è proprio Mazzarri, che ha sempre creduto in lui, facendolo giocare anche quando non era al top. Lo ha voluto, ci ha creduto, ritenendolo inoltre uno dei principali protagonisti della conquista del quinto posto dell’anno scorso.

Fonte: fcinter1908.it