Handanovic saracinesca dell’Inter: è il migliore in Europa per…

In estate si era parlato di un suo probabile addio, destinazione Roma, alla fine però è rimasto e ha saputo conquistarsi definitivamente l’affetto dei tifosi: Samir Handanovic è l’uomo in più di questa nuova Inter, portiere tra i più forti in Europa in circolazione.

Attualmente non è una bestemmia dire che è addirittura il numero uno: a confermarlo sono i dati Opta, che testimoniano come il portierone sloveno abbia finora bloccato l’85.25% di tiri diretti verso la sua porta, il migliore considerando i cinque più importanti tornei continentali.

In 15 apparizioni ha effettuato 53 parate (29 da fuori area e 23 dall’interno) e, se il totale non torna, è a causa dell’intervento effettuato sulla conclusione involontaria del compagno di squadra Murillo nel match contro la Roma, che lo ha costretto ad una fatica aggiuntiva.

Se da fuori area la percentuale delle conclusioni neutralizzate è del 100%, scende leggermente per quanto riguarda quelli partiti negli ultimi quindici metri (76.32%). Questi dati permettono ad Handanovic di stare davanti a Trapp (84%), Jaume (83.33%), Donnarumma (82.61%) e Bravo (82.35%).

Inoltre la porta dell’ex Udinese è rimasta inviolata in dieci occasioni su quindici, e dei nove goal incassati ben sei sono arrivati nelle sconfitte contro Napoli e Fiorentina: merito suo ma anche della solidità difensiva della squadra, che in diverse gare ha concesso poco o nulla agli avversari.

I nerazzurri affronteranno proprio i friulani nel prossimo turno e, come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, Mancini potrebbe optare per la difesa a tre come fece a Torino contro la formazione di Ventura: i prescelti potrebbero essere Miranda, Murillo e Juan Jesus, occhio però anche a Medel con l’inserimento di un altro centrocampista in mezzo al campo.

Icardi resta in dubbio e potrebbe nuovamente partire dalla panchina, Jovetic in ballottaggio sia con l’argentino che con Ljajic per un posto in attacco.