Handanovic porta i soldi

Via libera alla cessione di Samir Handanovic. L’Inter ha deciso, da giugno inizierà ad acoltare offerte per il numero uno sloveno, legato ai nerazzurri fino al 2016. Alla base della scelta di Thohir non ci sono ragioni tecniche, ma economiche, l’ex Udinese andrà via per fare cassa, per avere un tesoretto da reinvestire sul mercato. Con il fairplay finanziario da rispettare e gli acquisti già chiusi di Hernanes e Vidic (il serbo arriverà a parametro zero ma guadagnerà tre milioni di euro netti all’anno) l’Inter non può permettersi grandi investimenti senza cessioni illustri.

DO YOU SPEAK ENGLISH?  – Nonostante una stagione senza il palcoscenico dell’Europa, Handanovic continua ad essere un portiere stimato e ricercato. L’Atletico Madrid ha messo il suo nome in cima alla lista dei desideri in caso di addio (probablile) di Courtois, richiamato da Mourinho al Chelsea, ma al momento arrivano dalla Premier i sondaggi più concreti. Manchester United e Manchester City non sono contenti rispettivamente di De Gea e Hart e cercano un nuovo portiere, il Tottenham non esclude un cambio di guardiano in caso di partenza di Lloris, corteggiato dal Paris Saint-Germain. Fuori dai giochi il Barcellona, che ha scelto ter Stegen come erede di Valdes.

FUTURO IN CASA – L’Inter è consapevole del valore di Handanovic, così come quello di Bardi, pronto a diventare il nuovo numero uno dopo una stagione a farsi le ossa in provincia, a Livorno.Un segnale? Quest’inverno Ausilio ha detto no a tutte le proposte di comproprietà, ciò significa che ha tutta l’intenzione di riportarlo a casa. Con Bardi potrebbe rientrare alla base Di Gennaro, estremo difensore del Cittadella cresciuto nel vivaio nerazzurro, uno dei migliori nel suo ruolo di tutta la serie B.

Fonte: calciomercato.com