Guarin: stiramento alla coscia

Nuova tegola per l’Inter di Andrea Stramaccioni, che deve aggiungere un altro giocatore alla già lunga lista di infortunati. Fredy Guarin, infatti, ha rimediato uno stiramento di primo grado alla coscia sinistra nel corso della partita persa domenica sera contro l’Atalanta. E’ questo l’esito dei controlli strumentali ai quali il centrocampista colombiano è stato sottoposto dallo staff medico nerazzurro.

ZANETTI: “IL NOSTRO PERCORSO NON CAMBIA” “E’ stata una partita molto equilibrata, combattuta, con occasioni da ambo le parti. Bergamo è un campo difficile, facciamo i complimenti all’Atalanta che ha fatto una grandissima partita ma la sconfitta non cambia il nostro percorso. Mancano ancora tante gare da qui alla fine”, Javier Zanetti non si abbatte dopo la sconfitta contro l’Atalanta: “Dobbiamo reagire subito e tornare alla vittoria già domenica. Futuro? Presto per il mio rinnovo”. “Dopo 10 vittorie è arrivata questa sconfitta su un campo difficile, bisogna fare i complimenti all’Atalanta che ha fatto una grandissima partita. Anche noi abbiamo avuto occasioni per rimediare, ma alla fine è arrivata questa sconfitta che comunque non cambia il nostro percorso“, Zanetti fa i complimenti ai bergamaschi e sprona la sua Inter per ritornare a vincere subito contro il Cagliari. “Noi l’anti-Juve?Il primo obiettivo era tornare ad essere protagonisti e lo stiamo dimostrando. Dobbiamo arrivare all’ultimo mese in tutte le competizioni e cercare di essere lì per giocarsela alla pari. E’ ancora presto comunque per parlare di obiettivi, la cosa importante è continuare a crescere. Siamo un gruppo nuovo, abbiamo tanta fame di tornare ad alti livelli e cerchiamo di riuscirci”
Il capitano nerazzurro ha ricevuto il “premio Facchetti- il Bello del Calcio”: “E’ molto importante per me, soprattutto perché porta il nome di Giacinto, ho avuto la fortuna di conoscerlo ed è una delle più belle persone. E’ un orgoglio per me”. Zanetti torna poi a parlare nuovamente del suo futuro: “E’ presto per parlarne. Sono tranquillissimo su quell’argomento, deciderò insieme al presidente e all’allenatore”. Proprio su Stramaccioni ha detto: “Il mister sta facendo la sua carriera, è molto giovane e per quello che sta dimostrando ha le idee molto chiare. Mi auguro che possa avere una grande carriera come allenatore perche’ lo merita”.