Guarin fra svolta e mercato

Ora o mai più. Fredy Guarin ha ricevuto da Roberto Mancini la conferma definitiva tanto attesa dai tifosi dell’Inter. In mezzo al campo per le prossime due gare sarà lui il titolare inamovibile, la mezz’ala che dovrà garantire quantità e qualità.

IL MOMENTO DELLA SVOLTA – Ma ancora una volta la stagione del 28enne colombiano non è stata, finora, all’altezza delle cifre spese per il suo acquisto.
Fra Infortuni, cambiamenti di ruolo e difficoltà di rendimento, infatti, Guarin ha collezionato finora 12 presenze condite da 2 gol e 4 assist (fra Europa League e Serie A) di cui però zero in partite contro avversari importanti.

PLUSVALENZA POSSIBILE – Roberto Mancini in conferenza stampa ha dimostrato ancora una volta di credere nel suo talento: “Guarin può partire? Non credo succederà“. Ma arrivato dal Porto per una cifra complessiva di 11 milioni e 750mila euro, al netto degli ammortamenti il suo cartellino a bilancio pesa ancora per circa 7,5  milioni di euro. Una cifra che, pensando al mercato, potrebbe non solo essere ricavata, dato il suo contratto in scadenza nel 2017, ma anche superata realizzando un plusvalenza concreta che darebbe respiro e margine di manovra al ds Piero Ausilio per completare la rosa.

FRA SVOLTA E MERCATO – Per Fredy Guarin la sfida contro il Chievo di questa sera e contro la Lazio prima della sosta invernale saranno decisive per convincere Mancini, Ausilio e tutto il popolo interista che la sua permanenza a Milano potrebbe essere l’arma in più per raggiungere a fine stagione la qualificazione in Champions League. Altrimenti il mercato, con il Valencia e la Premier League alla finestra decideranno quanto Guarin potrà far gioire l’Inter.

FONTEcalciomercato.com