Gonzalo verso l’addio Il procuratore avverte “Inter e Milan su di lui”

Tira aria di crisi tra Gonzalo Rodriguez e la Fiorentina. Il difensore argentino ha il contratto in scadenza a giugno e le parole del suo agente non lasciano spazio a dubbi: “Ci aspettavamo un trattaemtno diverso, se la società chiama noi ci siamo ma stiamo parlando con altri club” ha detto Palito Ortega che ha espressamente indicato Inter e Milan come squadre interessate al giocatore: “Pensiamo che alla Fiorentina Gonzalo non interessi”.

Gonzalo Rodriguez, centrale di 32 anni, veste la maglia viola dal 2012 e ne è anche capitano. Ma i rapporti con la società non sono semplici e quel contratto in scadenza difficilmente verrà rinnovato. Stando alle parole dell’agente non per volontà dell’argentino: “Gonzalo ci tiene a Firenze, ha messo su famiglia, è contentissimo di stare qui” però è rimasto male, dice Ortega, per l’atteggiamento del club. “La società non ci ha richiamato per cui ci aspettavamo un trattamento diverso. In linea di massima Gonzalo avrà sbagliato 10-15 partite in 5 anni, su una quarantina a stagione, è normale poi avere un pizzico di calo in qualche match” ha detto il procuratore a Radio Blu.

Il rinnovo, dunque, appare poco probabile al momento: “Noi siamo aperti ovviamente, i margini ci sono, però siamo aperti a tutti. Se la Fiorentina ci chiama, ci sediamo a parlare e magari troviamo un accordo. Con questo status di cose pensiamo che a loro non interessi più Gonzalo”. E nel frattempo il telefono squilla ma a far partire le chiamate, stando alle dichiarazioni di Ortega, sono altre squadre tra cui l’Inter e il Milan: “Sì, stiamo parlando anche con loro. Non è un problema di soldi. La Fiorentina ha offerto più soldi, avrebbe concesso un rinnovo biennale pur con la decurtazione del 25%: in totale sarebbero stati più soldi spalmati. Lui è molto sensibile e serio e voleva fare solo un anno, poiché non sapeva se avrebbe retto di più a questi livelli. E’ un ragazzo onesto, se non lo fosse stato avrebbe firmato senza stare bene fisicamente a lungo termine”.

FONTEsportmediaset.mediaset.it