Gnoukouri, presente e futuro Inter: Ausilio lo tiene, Mancini crede in lui

Una delle note più liete di questa pre-season 2015 è sicuramente Assane Demoya Gnoukouri, baby centrocampista ivoriano al quale Roberto Mancini sta dando parecchio spazio, nonostante la notevole concorrenza nel reparto. A partire dalla scorsa stagione, quando scese in campo per ben due volte dal 1′ contro avversari di primo livello (Milan e Roma, dopo l’esordio assoluto in Serie A datato 11 aprile 2015 in casa dell’Hellas Verona), la fiducia dell’allenatore non è mai mancata e, prestazioni alla mano, è sempre stata ripagata.

Si parla molto, moltissimo del possibile arrivo a Milano di Felipe Melo. Un affare al momento in stand-by in attesa di quelle cessioni che potrebbero sbloccarne l’arrivo, oltre quello di Ivan Perisic (e qui entra in gioco Xherdan Shaqiri), ma le voci sul settore mediano nerazzurro non sembrano toccare il classe ’96 di Divo: Gary Medel ha molto mercato, i rumors su Fredy Guarin sono diventati ormai un vero e proprio leitmotiv e anche il nome di Hernanes nelle scorse settimane è stato incluso in alcune ‘chiacchiere’. Per quanto riguarda il giovane ex Marano, invece, solo qualche voce infondata sull’Udinese (nell’ambito della trattativa per Allan) e un secco no al Bologna che provato a portarlo al ‘Renato Dall’Ara’.

Secondo quanto constatato da FcInterNews, infatti, la dirigenza nerazzurra non avrebbe alcuna intenzione di privarsi del proprio talento in questa sessione di mercato, nonostante – come detto – la notevole concorrenza interna. Il direttore sportivo Piero Ausilio ha confermato, anzi, ribadito la totale fiducia al suo entourage e il coach jesino crede ciecamente in lui, tanto da aver in mente un progetto di crescita molto importante per lui. Insomma, Inter-Gnoukouri avanti insieme. Come prima, più di prima.