GL Rossi: “Tra Samp e Parma in altri tempi 6 punti ma adesso…”

E’ imbarazzante spulciare i numeri e scoprire che in campionato l’Inter fuori casa non vinceva dal 19 aprile scorso, quando si impose 2-0 a Parma. Dopo 190 giorni riecco a Cesena una vittoria esterna che rimette parzialmente i nerazzurri nella lunga scia per l’Europa. Da rilevare che, come al solito, di gioco se ne è visto pochino e che il successo di misura al Manuzzi è arrivato su un rigore di Icardi e con i romagnoli in 10 per oltre un’ora per l’espulsione del portiere Leali. Ma di questi tempi, con tutto quel che è successo in campo e fuori, meglio non andar troppo per il sottile. L’Inter stavolta non ha mancato il risultato, ma certamente avrebbe dovuto chiudere una gara rimasta invece viva fino al fischio finale di Mazzoleni e nella quale Handanovic ha dovuto lavorare parecchio soprattutto su Cascione e su Djuric.

Kovacic non si è mai acceso davvero. Più di lui ha fatto Hernanes, con l’assist decisivo per Palacio e un gran tiro bloccato da Agliardi nella ripresa.
Ma che l’Inter non abbia vissuto una giornata tranquilla è provato dall’incapacità cronica di addormentare la partita fino all’ultimo, malgrado la superiorità numerica, senza contare che ad ogni pallone alto in area nerazzurra c’era apprensione. Comunque, come si dice in questi casi, vai di brodino e vediamo che succede nelle prossime partite: mercoledì arriva a San Siro la Sampdoria e sabato si va a Parma. In altri tempi, avrei ipotizzato sei punti. Di questi tempi, è già tanto non perdere ulteriore terreno.

Fonte: gianlucarossi.it