Giovedì Thohir incontrerà Perez

Erick ThohirUno chiederà Morata – attualmente incedibilissimo -, l’altro ribatterà con Maurito Icardi, destinato, forse, ai cugini dell’Atletico. Il futuro dell’Inter fa tappa a Madrid dove giovedì, in occasione della conferenza stampa congiunta di presentazione della sfida tra vecchie glorie, Erick Thohir incontrerà Florentino Perez. L’occasione buona per inaugurare un rapporto politicamente importante ma anche per parlare di mercato.

E allora ecco, appunto, i nomi da mettere sul piatto. Morata per l’Inter, Icardi per il Real. Sempre che Simeone non faccia fuochi e fulmini e non riesca a strappare – come peraltro oggi è più che probabile – il giovane attaccante nerazzurro alla nutritissima concorrenza. Ma andiamo con ordine e partiamo proprio dai merengues. Nell’uovo di Pasqua dei blancos la sorpresa si chiama Luis Suarez. Lo dicono in Inghilterra e lo dicono con insistenza: è lui, il fenomenale uruguaiano, l’uomo mercato dell’estate madridista. Si parla di 110 milioni, una cifra pazzesca e una cifra, soprattutto, che costringerà anche il ricco Real Madrid a qualche sacrificio. Ed è qui che si inserisce l’Inter, perché l’ingresso di Suarez aprirebbe la porta d’uscita a Morata, ma anche a Benzema – al Psg al posto di Cavani, destinato alla Premier – e, con ogni probabilità, di almeno un altro giocatore importante.
Qui si parla di Inter però e, di conseguenza, il nome da tenere d’occhio è Morata. Lui interessa e lui si cercherà di vestire di nerazzurro. Il piano di Thohir è chiarissimo: almeno uno tra Morata, Dzeko e Torres deve arrivare perché Milito, in partenza, lascerà un posto libero e perché non si può escludere affatto la partenza di Icardi. Proprio attorno all’incasso che deriverebbe dalla cessione di Maurito gira gran parte del mercato in entrata. L’Atletico, fin qui come detto destinazione più probabile per Icardi, ha proposto all’Inter David Villa senza ottenere però dai nerazzurri il via libera all’operazione. I Colchoneros, quindi, dovranno parlare con i soldi, perché il denaro cash servirà a Thohir per dare l’assalto a Dzeko, la punta in cima alla lista dei desiderata. Le alternative, in ordine di importanza, sono appunto Morata e Fernando Torres per cui, eventualmente, sembra percorribile la strada del prestito.

Madrid è però nel destino anche per un altro giocatore: parliamo di Casemiro, per cui c’è già un accordo di massima con il Real. Insieme a lui arriverà Nilton – trattativa molto ben avviata – e potrebbe arrivare Vrsaliko, esterno che Mazzarri chiede come alternativa a Jonathan. Già, Mazzarri: ma sarà lui il tecnico del futuro?

Fonte: Sport Mediaset