Non poteva andare diversamente. Sono giorni caldi, anzi, caldissimi per il futuro dell’Inter, che si appresta a cambiare praticamente tutto nelle prossime settimane.
Ieri, per esempio, la notizia del possibile cambio di logo (e di nome) ha scosso l’intero ambiente nerazzurro. Tanto che, come riporta la Gazzetta dello Sport, nella sede di Viale della Liberazione i telefono friggevano. A chiamare anche tanti tifosi vip, incluso l’ex presidente Massimo Moratti:

“Il tifoso interista, nostalgico e romantico come pochi, ha reagito di istinto alla novità. Sui social due eserciti opposti: di qua chi vede subito le potenzialità. della città del design e della moda; di là una maggioranza più ortodossa per cui il termine “Internazionale” (che in fondo non si perderà del tutto) è un pezzo di cuore. Visto il facile fraintendimento sulla sorte del nome tradizionale, ieri in viale della Liberazione i telefoni friggevano: da alcuni tifosi vip fino all’ex presidente Massimo Moratti, in tanti cercavano spiegazioni“.