Gianfelice Facchetti: “Contento che ci sia un Facchetti sulla panchina dell’Inter”

Gianfelice Facchetti parla ai microfoni di sportmediaset.it: “Come vedo la gara contro il Southampton? Voglio essere ottimista, non metto le mani avanti e mi faccio guidare dal sentimento per questi colori che nei momenti delicati si sprigiona in tutta la sua potenza. Penso che qualsiasi giocatore voglia giocare in uno stadio così. Mi faccio guidare dal sentimento perché è il mio modo di reagire a questi momenti delicati.

Mio fratello Luca assistente di Vecchi? E’ sicuramente una nota lieta che va a caratterizzare questa serata. Sapere che in un momento un po’ difficile ci sia in panchina un Facchetti è una cosa bella. Mi fa molto piacere che sia lì e tiferò ancora di più. Convinto dalla formazione che scenderà in campo? Cerco di evitare commenti tecnici. Io le partite le guardo con un altro occhio, sono più attento ad altre cose: penso che questa partita si giochi soprattutto con il cuore e con la testa e poi non ho dubbi che scenda in campo la formazione più affidabile. Bisogna fare appello alla propria passione e all’attaccamento per questa maglia. Conterà la voglia di togliersi di dosso questa negatività. Voglio sospendere qualsiasi giudizio sul post partita, anche per rispetto di mio fratello. Voglio azzerare tutto e voglio fare uno sforzo di concentrarmi solo sul presente e sulla partita. I ragionamenti su tutto il resto li lascerei a domani: facciamo appello alle nostre risorse di ‘interismo’ per sostenere la squadra il più possibile”.

FONTEcalciomercato.com