Gargano: “Napoli nel cuore, ma l’Inter è il top”

“E’ difficile rifiutare un’occasione del genere, ogni giocatore sudamericano sogna di giocare in un club europeo importante e, con il Napoli, avevo realizzato questo sogno, ma l’Inter  il massimo e in Europa ci sono altre 3-4 squadre di questo livello”. Così, ai microfoni di Sky, il centrocampista dell’Inter, Walter Gargano, spiega perché ha detto sì al club nerazzurro lasciando il Napoli.

“Mi sarebbe piaciuto lavorare in ritiro con la squadra per capire come vuole giocare il mister, ma questo ruolo, nel centrocampo a 3 o a 4, mi va bene – spiega l’uruguaiano -. Il mister mi ha dato fiducia, lo fa con tutti, lui parla sempre di Inter pensando a tutta la squadra”. Lasciare Napoli non è stato facile per il nazionale uruguaiano. “Ho lasciato un pezzo della mia famiglia lì, tanti amici, non solo dentro il campo, ma anche fuori, persone che mi vogliono veramente bene e che sanno cosa penso”.

Due vittorie in trasferta e una sconfitta interna finora nel campionato dell’Inter. “Abbiamo fallito in casa con la Roma, una partita che ci ha segnato, potevamo vincerla, ma abbiamo fatto due errori che abbiamo pagato – spiega Gargano -. Se giochiamo come abbiamo fatto contro Pescara e Torino, tutti attenti e tutti pronti a difendere, sappiamo che poi in attacco ci sono campioni che ci fanno stare tranquilli”.

Per Gargano “la Juventus è la squadra da battere, perché è quella campione in carica”. Ultima battuta su Marek Hamsik. “Lui sta molto bene al Napoli, è una bandiera del club, ha sempre detto di voler restare in azzurro, sarà lui a decidere quando sarà il momento di andar via”.

Fonte: Eurosport