Grande colpo di mercato dell’Inter targata Marotta. Ormai è tutto fatto per l’arrivo dall’Atalanta di Robin Gosens, che a breve sarà ufficialmente un giocatore nerazzurro. Simone Inzaghi così avrà l’esterno sinistro che chiede da qualche settimana: operazione in prestito oneroso da 3 milioni di euro più obbligo di riscatto fissato a 22 milioni, l’accordo tra i club è stato trovato durante il nuovo confronto odierno. Nel pomeriggio gli agenti del giocatore si sono presentati in sede all’Inter per chiudere la trattativa e Gosens è atteso giovedì a Milano per le visite mediche.

L’esterno tedesco firmerà un contratto fino al giugno 2026 da 3 milioni di euro netti, anche qui con l’inserimento di bonus a rendimento. Secondo la Gazzetta dello Sport il riscatto da parte dei nerazzurri dovrebbe avvenire dopo 18 mesi, nel giugno 2023.

Gosens, che piaceva anche del Newcastle, è fermo da fine settembre a causa di una lesione al bicipite femorale della coscia destra, con successiva ricaduta che ha allungato i tempi di recupero. Il suo rientro in campo è atteso a breve, ma l’infortunio non frena l’Inter, che ragiona anche in vista della prossima stagione.

L’arrivo del tedesco comunque potrebbe non essere l’ultimo per la capolista, che è anche in cerca di un attaccante: Caicedo può arrivare solo se il Genoa accetta la formula del prestito (il club rossoblù si è detto disponibile) e se l’ex punta della Lazio acconsente a una riduzione del suo ingaggio visto che i nerazzurri non intendono andare oltre gli 800mila euro per cinque mesi di contratto.

Per il futuro invece il nome nel mirino dei nerazzurri per il ruolo di centravanti è quello di Gianluca Scamacca, a giugno partirà l’assalto al gioiello del Sassuolo.

FONTEsportmediaset.mediaset.it