Frode sportiva, chiesto rinvio a giudizio per Conte

La procura di Cremona ha chiesto il rinvio a giudizio per il ct della Nazionale italiana Antonio Conte alla fine dell’inchiesta sul calcioscommesse. L’accusa è di frode sportiva. La richiesta di rinvio a giudizio riguarda la partita Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011.

Ai tempi Conte era allenatore della squadra toscana. Cade, invece, l’accusa per associazione a delinquere. Verrà chiesta, inoltre, l’archiviazione per la partita Novara-Siena del 30 aprile 2011.