La Fiorentina pareggia, Inter non fare la sprecona…

Walter Mazzarri
Walter Mazzarri

In questo Campionato sono state tante le occasioni che ci siamo lasciati scappare: le più lampanti quelle della settimana scorsa, quando siamo caduti rovinosamente contro l’Atalanta e abbiamo frenato contro l’Udinese, senza riuscire quindi ad agganciare la Fiorentina.

Nella macchina Inter dagli ingranaggi che sembrano perfetti, almeno secondo Mazzarri che con la squadra al completo si affida sempre allo stesso modulo e agli stessi uomini, quale meccanismo si è inceppato? E’ solo sfortuna o c’è anche dell’altro? Contro l’Atalanta siamo stati dannatamente sfortunati, mentre contro l’Udinese ci abbiamo messo del nostro, buttando un tempo intero e non riuscendo a concretizzare nulla. Quindi la reale domanda è: perché sprechiamo tutte le opportunità, seppur poche, che si sono presentate in questo campionato?
Domani intanto c’è il Livorno, che lotta per la salvezza e che di certo non è una di quelle squadre che piacciono a Mazzarri perché “si chiuderà in difesa”, ma che potrà rivelarsi la squadra giusta per “ripartire”, ancora una volta.

E’, però, doveroso aprire una piccola parentesi proprio su Walter Mazzarri che, chiamato a fine Campionato scorso per riprendere l’Inter dalle macerie, non sembra aver ancora superato il suo predecessore. Ma, anche se i paragoni non fanno mai bene a nessuno, c’è da dire che mentre Stramaccioni aveva dalla sua tante “attenuanti”, un allenatore di esperienza come Mazzarri no.

Ma ormai è inutile rimuginare sul passato, perchè l’Inter in tutto ciò dà sempre l’impressione di essere sulla rampa di lancio, ma di non avere mai la miccia giusta per esplodere ed essere lanciata. Ormai mancano otto partite e senza illuderci ulteriormente, dovremo arrenderci all’evidenza di dover dire addio alla Champions per almeno un altro anno.  Domani, però, abbiamo l’ennesima occasione di accorciare sulla Fiorentina, che oggi sul campo della Sampdoria, non è andata oltre lo 0-0.

Con la speranza che tutto fili liscio, che gli astri siano allineati e che la fortuna sia qualche volta dalla nostra parte, tutto è rimandato all’atteso “monday night“, alla sfida tra Inter e Livorno, che renderà, almeno prima del fischio d’inizio, il lunedì meno odioso del solito…

Amala!