A fine stagione via Jonathan, il sostituto sarà…

Secondo l’edizione odierna di TuttoSport, l’Inter a gennaio potrà cercare di rinforzarsi soltanto tramite operazioni in prestito, al massimo con diritto di riscatto, ma niente obbligo, il che allontana calciatori in scadenza nel 2016, come Campbell e Podolski. Tutto questo sempre in virtù del programma di risollevamento del club per rientrare nei margini del Fair-Play finanziario. Secondo il quotidiano torinese, la Uefa avrebbe già inviato nella sede nerazzurra tre ispettori dalla camera di investigazione dell’Organo Uefa di Controllo Finanziario dei Club. A febbraio arriveranno le sentenze, con il club nerazzurro rassegnato ad essere sanzionato, per cui Thohir chiuderà ancora di più i rubinetti.

In attacco si muoverà comunque qualcosa, con Alessio Cerci in vantaggio sugli altri, non solo per il gradimento di Roberto Mancini, ma anche perché ha un contratto in scadenza nel 2017 e l’Atletico Madrid potrebbe decidere di dargli l’occasione per riscattarsi proprio all’Inter. Per l’ex Torino potrebbe essere previsto un diritto di riscatto con pagamento posticipato al 1° luglio, in modo da intaccare il bilancio dell’anno prossimo.