FFP, il Milan va a Nyon per il voluntary agreement

Così come fatto a suo tempo da Erick Thohir per l’Inter, ancheBarbara Berlusconi, ad del Milan, si è presentata a Nyon, nella sede dell’Uefa, per avviare il cosiddettovoluntary agreement, ossia la richiesta preventiva, prevista a certe condizioni, attraverso la quale i club possono concordare assieme al massimo organismo del calcio europeo un piano di rientro nei parametri del fair play finanziario.

Accompagnata dal direttore organizzativo Umberto Gandini, la Berlusconi presenterà un piano di sostenibilità finanziaria per il prossimo triennio piuttosto prudente, che prevede la qualificazione alla prossima Europa League.

FONTEfcinternews.it