Ferri bacchetta Alvarez: “Il suo contributo minimo”

Non è tenero Riccardo Ferri nei confronti dell’Inter. Intervistato da Tuttosport, l’ex difensore campione d’Italia 1989 analizza impietosamente i mali della squadra nerazzurra: “La squadra non è completa e non è competitiva. Bisogna aspettare che i giovani crescano, ci vuole tempo. Sembra assurdo che la società non si sia data dei tempi. Se Massimo Moratti non ha più fiducia nei suoi collaboratori deve cambiare prendendo anche scelte drastiche”.

Sul banco degli imputati, in modo particolare, c’è Ricardo Alvarez, per il quale Ferri è drastico: “Il contributo dell’argentino all’Inter è minimo”.Ma non tutto è da buttare: “Juan Jesus commette alcuni errori, ma sono cose che si possono correggere. Lui e Mateo Kovacic sono giocatori di grande talento. Walter Samuel? Ha qualità assolute e, come Esteban Cambiasso, può ancora dare un grande aiuto. Cassano? Se rientra nel progetto, è giusto tenerlo. Ha grandi qualità, con tutte le riserve del caso”.

Fonte: tuttomercatoweb.com