Il Fatto Quotidiano su Calciopoli: “Sette anni di campionati taroccati”

Luciano Moggi
Luciano Moggi

E’ durissimo il pezzo di Paolo Ziliani su Il Fatto Quotidiano, così come sono durissime le motivazioni della sentenza di secondo grado del processo Calciopoli. Il pezzo di Ziliani titola così: “Sette anni di campionati falsati. CALCIOPOLI, ALTRO CHE SCUDETTI DA RESTITUIRE, LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA D’APPELLO, CHE HA CONDANNATO

L’EX DG DELLA JUVENTUS, SONO DURISSIME: IL SISTEMA MOGGI ESISTEVA E OPERAVA FIN DALLA STAGIONE 1999/2000″.

Anche all’interno del pezzo, il tono non si abbassa: “Sette anni di campionati taroccati: quelli giocati dal 1999-2000 al 2005-2006. Sette campionati da invalidare, proprio come i 7 Tour vinti da Armstrong guarda caso proprio negli stessi anni, dal ’99 al 2005. Con una differenza: mentre l’Unione Ciclistica Internazionale ha ottenuto che nell’Albo d’Oro del Tour, dopo lo scandalo-Armstrong, resti un vuoto di 7 anni, nell’Albo d’Oro del calcio italiano, dopo lo scandalo-Calciopoli, resterà poco e niente: la scritta “nessun vincitore” per il 2004-2005 e un asterisco (vittoria a tavolino) per lo scudetto
2005-2006 dato all’Inter. Il resto sta nascosto sotto il tappeto. Altro che scudetti da restituire: qui ce ne sarebbero altri da cancellare”.

E la conclusione è ancora più dura: “Sette anni di campionati falsati. Dopodiché, meglio non pensare al calcio ante Bergamo & Pairetto. Perché al pensiero che nel ’97-98 (Juve-Inter 1-0, arbitro Ceccarini) il designatore degli arbitri era Baldas, e cioè il burattino azionato da Moggi, anni dopo, alla moviola del Processo di Biscardi, vien voglia di darsi al curling”.

Fonte: fcinter1908.it