Fair-play finanziario: anche Thohir a Nyon per spiegare…

Ci potrebbe essere anche Erick Thohir a Nyon il 7 novembre prossimo, quando l’Inter sarà ricevuta dall’Uefa in materia di Fair-Play Finanziario. Lo spiega la Gazzetta dello Sport: “Di fronte ci sarà la Camera investigativa del Club Financial Control Body, che ha convocato i dirigenti nerazzurri per verificare come il club stia cercando di mettere a posto dei conti che sono ancora molto lontani da quelli previsti dal fairplay finanziario, secondo il quale si può spendere solo in egual misura di quanto si è guadagnato. A fine settembre l’Uefa ha avviato un’indagine formale su sette club (ci sono anche Roma, Monaco, Besiktas, Krasnodar, Liverpool e Sporting Lisbona) che nella scorsa stagione non hanno partecipato alle Coppe, ma ci sono tornate quest’anno. L’Inter cercherà di spiegare all’Uefa che i conti fuori posto sono dovuti in grande parte alla gestione precedente – come è già stato più volte sottolineato, portando alle dimissioni Massimo Moratti – e che il nuovo piano gestionale sta andando proprio nella direzione voluta da Platini: taglio dei costi e aumento dei ricavi, anche se questo secondo passaggio richiede tempi più lunghi”.

Fonte: fcinternews.it