Fabregas, addio Chelsea: l’Inter sogna. Mancio lo insegue da anni. Le cifre…

L’addio di José Mourinho al Chelsea non sembra aver migliorato la situazione di Cesc Fabregas in casa blues. Secondo il Corriere dello Sport, il catalano potrebbe cambiare aria, a giugno ma forse anche prima.

“C’è il Bayern in prima fila, poi il Psg, il City. Ma anche i club italiani si iscriverebbero all’asta: in particolar modo due, Inter e Juventus. Questo soprattutto se l’addio si consumasse a giugno, con la possibilità di fare quadrare i numeri e studiare la formula migliore. L’operazione Fabregas, questo va detto per onor di cronaca, resterebbe comunque un affare oneroso: e l’ingaggio da 8-10 milioni di euro l’anno (con bonus e sponsor), qualcosa che in Italia dovrebbe essere rinegoziato”, sottolinea il quotidiano romano.

Il Corriere dipinge questo scenario. Pare che Fabregas non sia in buoni rapporti con alcuni big dello spogliatoio e la stagione da luci e ombre (neanche un gol) non contribuisce a rendere salda la sua posizione. Il Chelsea proverà a rientrare dei 33 milioni spesi nel 2014 ma “la sensazione è che l’operazione intorno ai 25 possa chiudersi”.

Che carte potranno giocarsi Inter e Juve? “Il fatto che Mancini lo volesse al City fa capire perché trovandoselo sul mercato, il club nerazzurro si affaccerebbe per valutare la fattibilità dell’operazione. E pensare che – lo raccontò qualche tempo fa Piero Ausilio – l’Inter era in corsa per prenderlo – ed era arrivata in fondo a quella corsa – quando poi il ragazzo scelse l’Arsenal. Poi ci ha provato il Milan un paio di volte a prenderlo: quel Milan al quale lui dice di aver segnato il suo più bel gol, a San Siro con la maglia dell’Arsenal, nella Champions 2007-2008. E in questa corsa c’è sì la Juventus, che ha il dna e la storia internazionale per farsi affascinare da una star come Cesc Fabregas“, scrive ancora il Corriere.