ESCLUSIVA – Giulio Tedeschi (Ag. Fifa): “Troppa pressione su Gabigol. La rosa sarà sfoltita.”

Le cose sembra stiano iniziando a migliorare. L’Inter è infatti reduce da due vittorie consecutive, contro avversarie rispettabili quali Genoa e Sassuolo. Tuttavia, nella storia recente dell’Inter, i tifosi hanno imparato a guardarsi bene da questi fuochi di paglia. L’appuntamento serale di mercoledì, ovvero Inter-Lazio, sarà l’ennesima prova del nove, e farà capire (realmente) se i nerazzurri intendono dare una svolta alla stagione, oppure continuare a navigare nella mediocrità. A tal proposito, come di consueto, abbiamo chiesto all’Agente Fifa Giulio Tedeschi, di analizzare il momento dei giocatori nerazzurri.

Brozović sembra un altro giocatore. Potrà essere lui il vero acquisto a centrocampo?

Brozović, prima dell’arrivo di Pioli, era irrispettoso. Ma quello che stiamo vedendo ora, è un giocatore totalmente diverso. Se dovesse mantenersi su questi livelli, potremmo parlare di un nuovo acquisto. Ha sempre dato l’idea di essere incompleto caratterialmente. Bisogna però stare attenti: come tutta l’Inter, deve dare continuità alle sue prestazioni.

Gabigol gioca poco. Cosa c’è dietro queste reiterate esclusioni?

I retroscena sulle sue esclusioni sono due e sostanzialmente convergono: il primo è caratteriale. Il secondo, invece, ed è l’ipotesi peggiore, potrebbe essere di tipo economico. L’acquisto potrebbe aver avuto solo un fine di mero marketing, e di conseguenza, come prova la sua sfarzosa presentazione, è stato caricato di eccessive responsabilità.

Pioli ha detto che la rosa dovrà essere necessariamente sfoltita. Chi degli attuali non è da Inter?

Jovetić è palesemente fuori dal progetto, Ranocchia è compromesso e gli esterni che sono forse il problema maggiore di questa Inter, che fatica in quella zona del campo.

Chi vedi in corsa per il terzo posto?

Il Milan non terrà il ritmo e calerà vistosamente. Mentre Roma e Napoli si giocheranno il secondo posto, la lotta per il podio sarà tra Lazio e Milan. L’Inter potrebbe rientrare in corsa con un po’ di continuità nei risultati.

Ringraziamo Giulio Tedeschi per la disponibilità e cortesia.